Dalle Madri ai Guerrieri – Conferenze a cura di Luciana Percovich

Preistoria in Italia – La Civiltà della Dea
& APS e Centro Ricerche per la Partnership Il Tempio della Dea
presentano:

Dalle Madri ai Guerrieri.

Immagini, simboli e visione del mondo

dal Paleolitico all’Antropocene

Un ciclo di 7 lezioni on-line sulle Civiltà della Preistoria europea

a cura di Luciana Percovich

 Calendario Incontri:

1.   Dalla civiltà delle Madri a quella dei Guerrieri. Immagini, simboli e visione del mondo del Paleolitico europeo: Giovedì 15 Dicembre dalle 18.00 alle 20.00 online su Zoom.

2.   Dalla civiltà delle Madri a quella dei Guerrieri. Immagini, simboli e visione del mondo del Neolitico europeo: Giovedì 12 Gennaio dalle 18.00 alle 20.00 online su Zoom.

3.   Dal Paleolitico all’Età del ferro: una mappa in costruzione della Preistoria in Italia: Giovedì 26 Gennaio dalle 18.00 alle 20.00 online su Zoom.

4.   Il Sacro femminile: Giovedì 16 Febbraio dalle 18.00 alle 20.00 online su Zoom.

5.   Lo Sciamanesimo Femminile (a cura di Morena Luciani): Giovedì 9 Marzo dalle 18.00 alle 20.00 online su Zoom.

6.   Riflessi della Dea: da Momolina Marconi agli studi contemporanei (a cura di Sarah Perini): Giovedì 30 Marzo dalle 18.00 alle 20.00 online su Zoom.

7.   Come morì Madre Natura: dalla Natura come organismo vivente alla natura come macchina inanimata: Giovedì 13 Aprile dalle 18.00 alle 20.00 online su Zoom.

La Storia è molto più antica di quanto insegna la versione occidentale patriarcale. Le ricche testimonianze di forme di civiltà diverse, venute prima delle guerre e della scrittura lineare, e per niente “primitive” sono evidenti in tutti i continenti, e siamo attualmente in grado di basarci su datazioni molto più precise, anche là dove le tracce del lontano passato, quello bandito dalla memoria, sono emerse in maniera “spontanea”.
Lo sguardo con cui leggerle si è notevolmente affinato nel corso della seconda metà del secolo scorso, grazie al lavoro di ricercatrici in molte discipline prima inaccessibili e agli sviluppi di alcune nuove metodologie scientifiche di indagine.
Diventa necessario non solo retrodatare di molto l’inizio delle culture umane ma anche rivederne i contorni. Nel farlo, vengono messi in discussione una serie di presupposti impliciti che riguardano, oltre l’ambito storico, quello religioso e filosofico.
Va ripensato il concetto stesso di Civiltà dato che nell’accezione corrente della parola, la “civiltà” inizia con le guerre sanguinose degli eroi e degli dèi. Ossia con quella parte della storia, molto più recente, che è la “storia dei patriarcati”, una narrazione auto-celebrativa della parte maschile dell’umanità.
L’archeologia dell’Europa Antica, prima dell’avvento delle “grandi” civiltà basate sul dominio e lo sfruttamento, restituisce alla memoria culture pacifiche che ponevano al centro del rapporto tra umani e tra umani e mondo naturale la Sapienza delle Madri e la ricerca dell’Equilibrio tra tutte le forme di vita.
Questo primo ciclo di lezioni proporrà una lettura diversa del Paleolitico con le sue splendide grotte dipinte, o Santuari, e le migliaia di statuette femminili. Attraverserà il Neolitico, il periodo in cui l’architettura delle case, dei villaggi, delle tombe, le pitture e gli utensili, spesso ricoperti dai segni di una scrittura simbolica, parlano tutte di una visione armonica del mondo e della vita, priva di rigide distinzioni tra i regni vegetale, animale e umano, e della responsabilità umana di prendersene cura, espressa attraverso i simboli del ciclico rinnovamento.
Traccerà una mappa delle culture della penisola italiana prima di Roma e mostrerà la trasformazione che culminò in Europa con l’avvento delle divinità olimpiche e l’inizio del pensiero filosofico, politico e religioso basato sulle opposizioni disgiuntive.
Verranno quindi messi a fuoco alcuni aspetti centrali delle culture preistoriche, il Sacro Femminile e lo Sciamanesimo, due tra i principali collanti della Civiltà della Dea, e alcune tappe significative del percorso degli studi in Italia. Infine toccherà le soglie della modernità, allorché la nascita della scienza moderna tentò di fare piazza pulita del sapere millenario attraverso un potente cambio di metafora (dalla Madre alla Macchina), i processi alle Streghe, la colonizzazione degli altri continenti e lo sfruttamento accelerato di umani e natura, imponendo come universale la narrazione che ci ha portato alle soglie di un ineludibile collasso.
Le lezioni saranno basate su una ricca serie di immagini e articolate in momenti di apprendimento frontale, spazio per porre domande e proposta di semplici meditazioni in movimento ispirate agli archetipi di alcune divinità femminili arcaiche.



Preistoria in Italia:  https://www.preistoriainitalia.it/

 

 

 

 

Il Tempio della Dea: https://tempiodelladea.org/

 

 


Luciana Percovich nel movimento delle donne dagli anni Settanta, ha tenuto corsi per la Libera Università delle donne di Milano, diretto collane di saggistica e scritto libri e articoli per varie riviste occupandosi di medicina, scienza, antropologia, mitologia e spiritualità femminile. Ha contribuito all’introduzione in Italia dei lavori di Marjia Gimbutas, Vicki Noble, Kathy Jones, Starhawk e molte altre studiose e ricercatrici del Movimento della Dea.
www.preistoriainitalia.it
www.autricidicivilta.it
www.universitadelledonne.it

Morena Luciani Russo è artista rituale, guaritrice dell’anima e insegnante di sciamanesimo. Autrice di Donne Sciamane (Venexia 2012), si dedica anche alle ricerche nel campo delle scienze sociali, con particolare attenzione all’antropologia del sacro, all’archeomitologia e allo studio degli stati modificati di coscienza e dei sistemi di salute integrata.

 

Sarah Perini Presidentessa dell’APS e Centro Ricerche per la Partnership Il Tempio della Dea. Tiene e coordina seminari, conferenze, workshop e cerimonie in tutta Italia. Ricercatrice indipendente, autrice, consulente editoriale, counselor, mediatrice. Impegnata nel campo della spiritualità e nell’editoria di settore. È autrice di: “Simboli e Riti delle Donne Celtiche. Regine e Dee al Tempo di Artù”, disponibile anche in lingua inglese. E di: “Chiedi alla Terra. L’Arte della Divinazione Geomantica”, e “Il Simbolismo Magico del Caffè. La caffeomanzia, il rituale divinatorio e la ricerca dei simboli come esperienza conoscitiva”.


Modalità di iscrizione e contributi di partecipazione:

  • Per partecipare è necessario richiedere la tessera associativa annuale all’Aps Il Tempio della Dea, che si ottiene scrivendo a info@tempiodelladea.org, compilando la scheda di tesseramento e versando la quota di 10,00€ per la tessera.
  • Per il ciclo di lezioni o la singola lezione è richiesto inoltre un contributo libero che confluirà nel progetto di Crowfunding Il Calderone delle Crone, visibile al seguente link: https://tempiodelladea.org/cosa-facciamo-e-perche/raccolta-fondi-per-il-progetto-calderone-delle-crone/
  • Per il versamento delle donazioni è preferibile utilizzare il c/c bancario in quanto paypal applica alte spese di commissioni alle operazioni che vengono sottratte dalle donazioni, Grazie:
  • Dati per i versamenti: bonifico sul conto corrente associativo intestato a: Associazione di Promozione Sociale e Centro Ricerche per la Partnership Il Tempio della Dea
    BANCA INTESA SAN PAOLO
    IBAN: IT91 A030 6909 6061 0000 0136 346
    BIC: BCITITMM
    Causale: Donazione Progetto Crone