Il tempio della Dea

Il Tempio della Dea

Associazione di Promozione Sociale e Centro Ricerche per la Partnership

L’Alchimia Emozionale della Dea

Vivere l’aspetto trasformativo
degli Archetipi e degli Elementi
della Ruota di Avalon e Diana.

tempiodelladea_to

Per-corso facilitato da Roberta Pibiri. 

Modificate in Lumia Selfie Roberta Pibiri: Dottoressa di Ricerca (Ph.D) in Sociologia presso l’Università degli Studi Torino, con specializzazione in Sociologia delle religioni. Mossa da una  grande passione per la ricerca (quella sul campo e, più precisamente, per l’etnografia), e da un profondo interesse personale per la spiritualità e le religioni in generale, i suoi principali ambiti di studio e ricerca sono connessi a tematiche inerenti alla relazione tra genere e religione; alla spiritualità femminile; alle forme di spiritualità emergenti (in particolare, alla ri-attualizzazione contemporanea delle antiche tradizioni religiose pre-cristiane); al riconoscimento e legittimazione della diversità religiosa e culturale (questione dell’articolo 8 della Costituzione). Oltre a questi, tra gli altri vanno annoverati quelli riguardanti la relazione tra esperienza religiosa, trasformazione di sé ed emozioni e l’analisi della performance rituale; lo studio dei processi di re-invenzione della tradizione. Counselor psicosintetista in formazione presso l’Istituto Internazionale di Psicosintesi Educativa. Calligrafa per passione. Fa parte dell’Associazione di Promozione sociale e Centro Ricerche per la Partnership Il Tempio della Dea in qualità di Segretaria. Collabora con l’Associazione per l’organizzazione di seminari e altre attività, traduzioni di saggi inerenti le vie del sacro femminile, portando il proprio contributo attraverso conferenze e seminari legati alle tematiche di genere e alla spiritualità femminile, cui ha dedicato una parte del suo lavoro di tesi di Dottorato.

Il Percorso si compone di:

Questo ciclo di workshop in cerchio, dal taglio sperimentale, intende offrire un percorso di alchimia emozionale incentrato sulla Dea nel suo aspetto trasformativo ed emotivo in relazione agli archetipi e agli elementi che costituiscono la Ruota dell’Anno di Avalon e Diana.

Nello specifico, il proposito è quello di fornire gli strumenti necessari per supportare e integrare il processo di trasmutazione – dall’andamento ciclico e a spirale – che il percorrere il sentiero della Dea e l’esperienza diretta delle celebrazioni stagionali comportano.

Il focus sulla dimensione emotiva deriva dalla centralità rivestita dalle emozioni nel percorso spirituale e dalla necessità di creare uno spazio sacro di ascolto, auto-ascolto e condivisione in cui potersi confrontare l’una/o con l’altra/o ed esprimere le emozioni che, di volta in volta, emergono in connessione con le diverse stagionalità, in particolare gli archetipi e gli elementi che le caratterizzano. Un aspetto che va considerato come parte integrante del percorso spirituale, di cui si fa esperienza diretta durante le celebrazioni rituali stagionali e nella vita quotidiana.

Il ciclo di seminari può essere considerato una sorta di viaggio lungo la Ruota dell’Anno attraverso uno dei principali mezzi di connessione con l’energia della Dea, vale a dire le emozioni.

È un modo alternativo per conoscere meglio se stesse/i, coloro con le/i quali si condivide il cammino, per creare uno spazio sacro di ascolto, condivisione e sostegno, per connettersi in maniera profonda e consapevole con la Dea nelle sue diverse manifestazioni ed energia, per riconoscerla e onorarla dentro di sé e nelle/negli altre/i.

Nella costituzione di questo spazio sacro di ascolto, condivisione e ri-elaborazione delle proprie emozioni il presupposto fondamentale è darsi il permesso di esprimersi, sempre nel rispetto dei tempi e degli spazi di parola di coloro che condividono questo percorso, di far sentire la propria voce, ma soprattutto ascoltare e ascoltarsi – un’attitudine alla quale si è disabituate/i e che non viene insegnata nel corso del percorso educativo e di formazione.

Un percorso di alchimia emotiva che, in relazione agli archetipi e agli elementi specifici delle diverse stagionalità, prevede l’acquisizione e la messa in atto di tre fondamentali abilità:

  1. Ascolto: imparare ad ascoltare è il presupposto della guarigione e della trasformazione che questa implica; ciò significa occuparsi e prendersi cura di ciò che emerge dalla propria interiorità e delle proprie emozioni;
  2. Sentire: fare amicizia con l’emozione che emerge e che richiede attenzione (soprattutto se è fonte di sofferenza), prendersene cura; a fondamento di questa abilità vi è il presupposto secondo il quale per guarire bisogna necessariamente sentire, entrare dentro l’emozione e attraversarla;
  3. Resa: implica il lasciare andare e per poterlo fare occorre affidarsi e fluire, esercitare l’arte della resa.

L’acquisizione di queste tre principali abilità rappresenta il fondamento del processo di alchimia emozionale – costituito da sette passaggi – alla base del lavoro esperienziale e di condivisione proposto in questo ciclo di seminari il quale intende fornire uno strumento, un modello (adattabile secondo le proprie personali esigenze) a supporto e integrazione della pratica spirituale e adattabile alla specificità di ciascuna stagionalità.

La partecipazione al ciclo di seminari non richiede alcuna conoscenza pregressa relativa alle tematiche delle lezioni, pertanto è aperta a tutte/i coloro che fossero interessate/i a conoscere, sperimentare e sperimentarsi e approfondire la Ruota dell’Anno di Diana e la sua connessione con gli aspetti emotivi dell’esistenza.

goddess-wheel-guadalupe-james-roderick

Il corso si struttura in un ciclo di 9 lezioni; a Torino presso l’Associazione di Promozione Sociale e Centro Ricerche per la Partnership Il Tempio della Dea, il giovedì dalle 20.00 alle 23.00; il calendario verrà consegnato all’iscrizione.

E’ possibile iscriversi in qualsiasi momento e recuperare le lezioni eventualmente perse, richiedendo le registrazioni e versando il contributo completo.

PER INFORMAZIONI E PER RICEVERE IL VOLANTINO COMPLETO SCRIVERE A: info@tempiodelladea.org

Il tempio della Dea